IL LIBRO DELLE IDEE E DELLE NECESSITA’ (Resoconto iniziativa)

Sabato 26 gennaio si è svolta, in piazza Trento Trieste a Ferrara, l’iniziativa “Il libro delle idee e delle necessità”, volta ad esprimere solidarietà a tutte le forze sociali colpite dalla crisi: l’invito era quello di lasciare un messaggio su ciò che i cittadini vorrebbero vedere realizzato dalle forze politiche per il soddisfacimento dei loro bisogni in ambito sociale (il lavoro, i servizi, la qualità della vita). L’iniziativa è stata organizzata dalla Commissione cittadinanza attiva dell’Istituto “L. Einaudi” e dal Coordinamento delle scuole della provincia di Ferrara “La scuola è di tutti”. Hanno partecipato alla stesura del Libro delle idee e delle necessità commercianti, operai, impiegati, lavoratori con contratti di lavoro atipici e precari di vari settori, insegnanti, un dirigente d’azienda, pensionati, medici della Sanità pubblica, ricercatori universitari, personale ATA della scuola, dipendenti del Comune di Ferrara. Hanno inoltre collaborato: Centro documentazione donna, Laboratorio Sancho Panza, Unione degli Studenti Medi di Ferrara, il gruppo fb “La scuola pubblica è nostra” e la pittrice Laura Govoni, che ha creato il logo “La scuola è di tutti”. Hanno condiviso l’iniziativa Cgil e Usb.

I cittadini hanno chiesto con i loro scritti soprattutto pensioni e stipendi più adeguati al costo della vita, una riforma del lavoro che elimini la precarietà, una sanità “a misura di cittadino”, con presidi ospedalieri piccoli ma efficienti, più investimenti per Scuola, Università, cultura e ambiente mediante fondi ricavati dall’ eliminazione degli sprechi della politica e dalla lotta all’evasione fiscale,l’adeguamento del nostro sistema scolastico agli standard europei, un Ministro dell’istruzione che provenga dal mondo reale della scuola, maggior attenzione al problema dell’edilizia scolastica…e tanto altro… Una cittadina ci lascia questo bel pensiero:”Vorrei un’Italia in cui tutti siano uguali nei diritti come nei doveri”; una bambina della scuola elementare:” VORREI UNA SCUOLA PIU’ SICURA E CON UN GIARDINO PIU’ CU RATO”.

“Il libro delle idee e delle necessità” verrà completato in occasione di un altro incontro con la cittadinanza ( saranno rese note data e modalità), come è stato proposto e richiesto dai partecipanti. Sarà poi recapitato nelle sedi di quei partiti che dopo le elezioni avranno responsabilità di governo per la prossima legislatura e consegnato alla stampa.

La Commissione cittadinanza attiva e il Coordinamento “La scuola è di tutti” ringraziano i giornalisti e le redazioni di Estense.com, Telestense, La Nuova Ferrara, che si sono occupati dell’iniziativa anticipandola alla cittadinanza.

 

Annunci

One thought on “IL LIBRO DELLE IDEE E DELLE NECESSITA’ (Resoconto iniziativa)

  1. Con la presente desidero esprimere un pensiero a puro titolo personale, che ritengo comunque condivisibile da tutte le persone oneste e per bene.
    Con l’iniziativa a cui ho aderito spero anche in un futuro migliore in cui Politici con la P maiuscola possano lavorare per la gente comune; politici che considerino il loro operato una onesta e disinteressata missione al servizio della comunità.
    Non vogliamo più politicanti che sgomitano per essere eletti solo per proprio interesse personale.
    Vogliamo che si parli in futuro di Programmi seri, poi mantenuti.
    Non vogliamo che in futuro alle elezioni al posto di programmi seri si parli solo di scandali, dei cosidetti “impresentabili”, di veline, trattative per essere candidato, manovre finanziarie tipo Monte dei Paschi di Siena e amenità varie!
    Marco Leati del Coordinamento “la scuola è di tutti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...